ActualitéOpinionsAgendaPortraitsNausicaa LabAssociation Culturelle

(Italiano) Il Parco delle Meraviglie – Sculpture at Goodwood

21 mai 2008
Posté Dossier
de Giovanni Biglino

Désolé, cet article est seulement disponible en Italiano.



One Response to “(Italiano) Il Parco delle Meraviglie – Sculpture at Goodwood”

  1. Guicciardo dit :

    Leggendo questo bell’articolo mi viene in mente la favola, il gioco e il rapporto fra scultura, architettura e natura del ‘giardino dei tarocchi’ ideato dall’artista Niki de Saint Phalle. Parco situato in piena campagna nell’italianissima Garavicchio, nei pressi di Capalbio(GR), dove l’artista francese ha dato libera ‘creazione’ al proprio mondo ideale, fatto di natura, infiniti specchi, colori luccicanti, case, fontane, torri, chiese dalle forme più fantasiose e irregolari, rotonde, capienti che ricordano a volte il ventre materno, l’essere femminile, uno dei temi cruciali dell’artista. Una cattedrale ideale di un mondo parallelo, di una tangibile ‘alice nel paese delle meraviglie’ lontano dalla confusione e dal turismo delle città del giorno d’oggi dove ’sentire’, ‘partecipare’ all’arte non è più possibile.
    L’affollamento nei Musei che sopprimono il rapporto fra opera d’arte e spettatore; le folle di visitatori con macchina fotografica in mano capaci di cancellare ogni genius loci anche alla chiesa emanante la più intensa sacralità. Era necessario uscire. E creare questo mondo dove Niki de Saint- Phalle ha realmente vissuto con suo marito, Jean Tinquely, anch’egli scultore famoso per le sue fontane e giochi d’acqua in ferro, ammirabili nel parco come nella piazza antistante il Centre Pompidou, a Parigi.
    Sempre in Italia, luogo di delizie è il Museo del Parco, Centro internazionale di scultura all’aperto di Portofino, dove prendono spazio e corpo le sculture di questa collezione privata (aperta al pubblico) che custodisce fra gli altri, opere di Man Ray, Gio e Arnaldo Pomodoro, Gottuso, Fontana, Fiume, Severini; immerse nel verde e affacciate su uno dei porticcioli più affascinanti d’Italia.