AttualitàOpinioniSegnalazioniDossierNausicaa LabAssociazione CulturaleEventi

Il Rifugio di Agatha Christie

4 aprile 2009
Pubblicato in Segnalazioni
di Giacomo Marconi

locandinaLa Compagnia Teatrale dell’Associazione Culturale “Orsa Minore” presenta IL RIFUGIO, giallo in tre atti di Agatha Christie.

“Il Rifugio” (The Hollow) è un adattamento per il teatro fatto da Agatha Christie del suo omonimo romanzo scritto nel 1946 e tradotto in italiano con il titolo “Poirot e la salma”, in cui la Christie ha eliminato il personaggio di Poirot e lo ha sostitutito con un detective di Scotland Yard, l’ispettore Colquhoun.
La stessa Christie ammise che Poirot non le stava simpatico e dichiarò che nel romanzo lo aveva inserito solo per abitudine.

Il testo teatrale fu dato la prima volta alle scene nel 1951 a Cambridge e a Londra qualche anno dopo.

Di seguito la trama:
In un’accogliente villa avvolta dalla campagna inglese, Lady Lucy Angkatell, un’anziana e carismatica signora molto “old english”, e suo marito Sir Henry invitano parenti ed amici per trascorrere insieme il weekend.
In questo contesto, all’apparenza sereno e tranquillo, si consuma la tragedia: nel giro di poche ore infatti, il dottor John Christow, un affermato medico, viene ucciso da un colpo di pistola ed un pesante sospetto ricade sulla fedelissima moglie Gerda.
Ma non hanno forse “tutti dedotto con troppa fretta che sia stata proprio Gerda a sparare”? In fondo tutti i presenti avevano qualcosa da nascondere, segreti inconfessabili e, probabilmente, qualche valida ragione per desiderare la morte del dottor Christow.
L’ispettore Colquhoun sa benissimo quanto possa essere difficile domare gli istinti quali l’odio, la vendetta e il rancore e scopre l’assassino indagando sull’animo umano di ogni singolo personaggio. Sono infatti le passioni segrete le vere protagoniste della storia, quei sentimenti forti e indomabili che non possono essere tenuti nascosti sotto il giogo di un perbenismo vittoriano.

Tra i motivi che hanno spinto la Compagnia ad affrontare il testo, c’è la convinzione che si tratti di un giallo non incentrato solo sulla storia e la suspense che una buona realizzazione suscita negli spettatori, ma anche sulla personalità dei personaggi.
Ogni ruolo non è definito, i caratteri emergono poco a poco con le loro debolezze e contraddizioni. C’è una grande profondità in tutti i personaggi che permette agli attori di non limitarsi ad interpretare macchiette e stereotipi, ma a trasmettere passioni intense, moderne, invitando il pubblico a partecipare sinceramente alle sensazioni ed emozioni vissute davanti ai suoi occhi.

TEATRO NUOVO – Via Fanfani 16, Firenze

Giovedì 23, Venerdì 24 e Sabato 25 Aprile 2009 ore 21:00

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA – POSTI NUMERATI

INGRESSO RISERVATO AI SOCI
E’ possibile associarsi la sera dello spettacolo

Info e biglietti:

Costo del biglietto: 5,00 euro
E-mail: [email protected]
Tel.: 339 8950482

Clicca qui per partecipare all’evento su facebook



LASCIA UN TUO COMMENTO


Messaggio