Articoli pubblicati in novembre, 2009

La nostra foglia più bella è volata via

La nostra foglia più bella è volata via

di Alex Cevenini • 30 nov 2009 • Segnalazioni

The difference between difficult and impossible is that impossible takes longer. Miracles just require faith.
Con questa frase si chiudono tutte le email che ho ricevuto negli ultimi mesi da Alex Cevenini. Sono entrato in contatto con Alex lo scorso maggio, dopo che una comune amica mi aveva proposto di utilizzare il Tamarindo per ospitare reportage di Alex, suo collega di università, come lei abile fotografo. I reportage che subito Alex [...]



Clean Up Giza!

Clean Up Giza!

di Laura Zunica • 25 nov 2009 • Mondo

Tra i tanti problemi del Cairo emergono inquinamento e sporcizia. Entrambi risentono dello scarso senso civico, e soprattutto della mancanza di educazione civica nelle scuole.  Il Cairo è una città assai vasta, e per semplificarne la gestione è stata divisa in governatorati: per quanto riguarda il problema dell’inquinamento, ad esempio, ogni governatorato incarica una compagnia privata di liberare la propria area dai rifiuti.
Nello scorso settembre è accaduto che i dipendenti [...]



Teatro Dovizi: sei prelibatezze di stagione

Teatro Dovizi: sei prelibatezze di stagione

di Stefania Innocenti • 24 nov 2009 • Segnalazioni, Teatro

Passeggiando per il centro storico di Bibbiena (AR) può capitare di imbattersi in una facciata dall’aspetto austero, tipica del tessuto urbano a cui appartiene, ma che in realtà è l’ingresso ad un mondo parallelo, magico e incantato: quello del teatro.
Il Teatro Dovizi fu realizzato nel 1842, per volontà dell’Accademia degli Operosi, su progetto dell’architetto Niccolò Matas.
La caratteristica forma ad U, il palcoscenico parallelo alla strada e i tre ordini di [...]



Se Lisbona non basta

Se Lisbona non basta

di Francesco Vannutelli • 22 nov 2009 • Europa

Diciamoci la verità: la nomina di Herman Van Rompuy e della baronessa Ashton alle nuove posizioni di vertice dell’Unione Europea rappresentano una bella delusione.
Nelle settimane precedenti alle nomine erano circolati altri nomi, e che nomi. Tony Blair presidente o David Miliband mister Pesc, con l’alternativa Massimo D’Alema pronta a subentrare nel ruolo di ministro degli esteri. Personaggi di alto profilo, ben noti sul piano internazionale, Blair su tutti, e pronti [...]



Il nastro bianco e il chiaroscuro del male

Il nastro bianco e il chiaroscuro del male

di Anna Caterina Dalmasso • 18 nov 2009 • Cinema, Segnalazioni

La quieta esistenza di un piccolo villaggio rurale della Germania protestante viene turbata da una serie di eventi delittuosi, che hanno l’inquietante marchio di una violenza gratuita e vendicativa. Siamo nell’anno che precede lo scoppio della Prima Guerra Mondiale. Haneke tratteggia con orrore la società tedesca che assisterà di lì a poco alla guerra e alla nascita del nazismo. L’occhio del regista si innesta in un microcosmo feudale per studiare [...]



Il respiro dell’attore secondo Gianluigi Tosto

Il respiro dell’attore secondo Gianluigi Tosto

di Giacomo Marconi • 10 nov 2009 • Segnalazioni, Teatro

Perché per l’attore non si può parlare della respirazione soltanto come una funzione biologica?
Per l’attore non si può mai prendere in esame solamente l’aspetto biologico, fisico, ma è essenziale considerare in generale la complessità che deriva dal suo essere, prima di tutto, un uomo. In fase di training e di studio quindi bisogna tenere sempre conto di questa complessità, a livello fisico-energetico, ma anche emotivo, mentale e psichico. Questi livelli [...]



Se l’Europa non ha più un’identità

Se l’Europa non ha più un’identità

di Roberto Giannella • 4 nov 2009 • Europa, Politica

Partiamo dal dunque. L’Italia è un Paese laico, secolarizzato, con una forte identità cristiana, con un enorme patrimonio di opere d’arte contenute in chiese, che spesso rappresentano persino il simbolo di alcune città (San Pietro a Roma, la chiesa di San Francesco ad Assisi, quella di Sant’Antonio a Padova, ecc.).
Nel maggio 2002 il Consiglio di Istituto di una scuola in provincia di Padova respinge il ricorso della famiglia di due [...]



Purtroppo non basta perché funzioni

Purtroppo non basta perché funzioni

di Anna Caterina Dalmasso • 3 nov 2009 • Cinema, Segnalazioni

Delle due l’una: o Woody Allen è ormai un anziano regista che non sa più dove sbattere la testa - troppo vecchio per recitare ancora la parte di se stesso, così si fa rimpiazzare, per quanto poco dignitosamente, da Larry David ed imbastisce un’imbarazzante rimessa in scena dei suoi anni Manhattan, in un eterno e noiosissimo ritorno dell’eguale destinato al fallimento - oppure il regista di Io ed Annie è [...]