350 per salvare il pianeta

Di Laura Zunica • 18 ott 2009 • Categoria:Eventi, Scienza • Nessun commento

350Uno dei più grandi problemi che l’umanità si trova ad affrontare oggi è quello del cambiamento climatico e del surriscaldamento del pianeta: l’inquinamento e le emissioni di CO2 (carbonio) hanno creato una barriera attorno alla terra che nonostante permetta ai raggi del sole di entrare nell’atmosfera non ne permette facilmente l’uscita e questi continuano a rimbalzare sul pianeta riscaldandolo e questo fenomeno potrebbe finire con il distruggere il pianeta.

Sono molte le iniziative di gruppi e organizzazioni a riguardo, e una di queste, che si chiama 350, avrà luogo sabato 24 ottobre 2009.

Il nome 350 nasce dal fatto che 350 è, in termini scientifici, il livello identificato dagli scienziati come limite massimo per le emissioni di CO2 sul pianeta. In questo momento il livello attuale raggiunge 385 ppm (parts per million) ed è in costante aumento.

350 (è possibile trovare più informazioni sul sito www.350.org) è una campagna per pubblicizzare un movimento di portata mondiale, volto a sensibilizzare quanta più gente possibile riguardo al problema. In migliaia di città lo stesso giorno avrà luogo questo evento. Uno degli obiettivi è attirare l’attenzione dei media per evidenziare il problema in vista del World Leaders Meeting che si terrà Dicembre 2009 a Copenhagen: lì si lavorerà su un efficace trattato sul clima che ha come goal il raggiungimenti 350ppm come livello massimo di CO2 nell’atmosfera tramite riduzione delle emissioni di carbonio da parte di ogni paese.

Il movimento fu fondato da Bill McKibben, autore di uno dei primi libri sul problema del cambiamento climatico, e dalla sua squadra di colleghi universitari. Insieme misero su una campagna nel 2007 chiamata Step It Up. Questo genere d’iniziative furono il primo passo per convincere molti leaders politici della gravità della situazione ad adottare provvedimenti efficaci: ridurre dell’ottanta percento le emissioni ponendosi come dead-line il 2050.

Grazie ai nuovi mezzi di comunicazione di massa come internet, l’azione 350 del 24 Ottobre 2009 si sta espandendo ad una velocità indescrivibile, e si spera in una grande adesione agli eventi da parte del pubblico per diffondere la consapevolezza che il problema del cambio climatico è qualcosa che nessuno può più ignorare.

ecologiainquinamento
Laura Zunica

Laura Zunica Nonostante gli studi di legge e diritto internazionale ho scelto di intraprendere la strada dello sviluppo sociale. Nata a Milano nel 1985, ho vissuto a Parigi e poi al Cairo, dove mi trovo tuttora. Probabilmente neanche questa sarà l’ultima tappa del mio percorso: molta è la sete di vedere posti nuovi e conoscere nuove culture e nuove persone. Ho fatto parte di molte ONG e Organizzazioni Internazionali, dove ho ricoperto ruoli di rilievo (tra le quali CISV International, Amnesty International, Non Violence XXI, UNIFEM Egypt). Adoro conoscere nuove persone e ascoltare le storie affascinanti della loro vita. Amante di esperimenti culinari, spesso mi cimento in intrepide iniziative, che purtroppo qualche volta si rivelano disastri. Ma com’è risaputo, sbagliando s’impara, quindi sbagliare mi fa molto piacere. “Kon gamilan tara el wogood gamilan” è la frase che racchiude tutti i miei credo: “be beautiful and everything will be beautiful” (se tradotto in italiano il significato sarebbe rimasto lost in translation).
| Tutti gli articoli di Laura Zunica

Cosa ne pensi?

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Click to hear an audio file of the anti-spam word