Rocco Polin

Rocco Polin

Rocco Polin “Rocco Polin is probably the most influential commentator of international affairs of our time”, Foreign Affairs. “Brilliant, thought provoking, a true talent”, Newsweek. “Mr Polin is the leading expert in Italian politics of his generation. His analysis are not only accurate and original but also incredibly enjoyable”, the Economist. “Now we know why everybody is going crazy about him”, The New Yorker. “Irresistibly sexy”, Angelina Jolie.

E vissero tutti felici e contenti

E vissero tutti felici e contenti

di Rocco Polin • 15 dic 2009 • Società

L’uomo occidentale contemporaneo è generalmente convinto dell’idea di progresso. Le ragioni possono essere molte. Le cosiddette radici giudaico-cristiane ci spingono a guardare con fiducia al futuro nell’attesa della venuta o del ritorno del messia, il pensiero illuminista ci convince della forza della ragione umana, una comprensione superficiale ma diffusa della lezione darwiniana ci induce non solo a credere nell’evoluzione della specie ma anche ad attribuirvi un valore necessariamente positivo, l’hegelo-marxismo [...]



È tutta colpa di Repubblica

È tutta colpa di Repubblica

di Rocco Polin • 3 set 2009 • Italia

Il Giornale ha dato fuoco alle polveri. La strategia del neodirettore Feltri è chiara: “smascherare i moralisti”. Il direttore di Avvenire ha molestato la moglie di un uomo con cui intratteneva una relazione omosessuale. Il direttore di Repubblica ha comprato una casa parzialmente in nero. Altri attacchi seguiranno. È cominciata la controffensiva d’autunno.
Pensavamo che non fosse possibile assistere ad un ulteriore abbassamento del livello del dibattito pubblico italiano, ad un [...]



Casa Zimbabwe

Casa Zimbabwe

di Rocco Polin • 1 lug 2009 • Studio all'estero

“San Francisco e la metà degli anni sessanta erano un bel tempo e un bel posto dove vivere. Forse ha significato qualcosa. O forse no, alla lunga… ma nessuna spiegazione, nessun insieme di parole o musiche o ricordi può toccare la consapevolezza di essere stato la, vivo, in quell’angolo di tempo e di mondo. Qualunque cosa significasse…
C’era una fantastica, universale impressione che qualunque cosa si facesse era giusta, che si [...]



Forse il problema non sono i partiti

Forse il problema non sono i partiti

di Rocco Polin • 2 giu 2009 • I valori dei partiti

Milano. Via Ripamonti (dove una volta era tutta campagna) Interno supermercato. Sezione frutta e verdura.
Una signora sulla cinquantina pesa quattro pesche. 5 euro. Si gira verso un’altra signora, pressapoco della sua età in cerca di solidarietà.
La signora le fa un sorriso rassegnato:
“Cosa vuole, signora mia, da quando c’è l’euro costa tutto di più. Hanno fatto il cambio un euro mille lire. E come al solito a rimetterci è la povera [...]



Che cos’è la destra?

Che cos’è la destra?

di Rocco Polin • 31 mag 2009 • I valori dei partiti

Nella dieta mediterranea c’è tutto. Pasta, riso, carne, pesce, frutta, verdura, caffè, sigaretta, ammazzacaffè e per i più fortunati anche una ciulatina dopo cena. Ma agli altri, agli anglosassoni, cosa gli rimane da mangiare? Le bacche?
Questa stupida battuta, credo trovata da qualche parte sulle formiche nel loro piccolo si incazzano, mi tornava spesso in mente durante i gloriosi giorni della fondazione del Partito Democratico. Avremmo unito, si diceva, le migliori [...]



La fatica dell’indignazione permanente

La fatica dell’indignazione permanente

di Rocco Polin • 8 mag 2009 • Italia, Società

È folle. Non si fa a tempo a indignarsi per bene per il vergognoso circo che circonda il nostro presidente del consiglio che il suo fido secondo dichiara che l’unico difetto di Mussolini è stato quello di essere troppo buono. L’affermazione mi spiazza. Ero partito in quarta contro il degrado estetico e morale della nostra politica ed ecco che ne succede una ancora più grave. Poco male, lasciamo perdere Noemi [...]



Ciarpame senza pudore

Ciarpame senza pudore

di Rocco Polin • 4 mag 2009 • Italia, Politica

Un’ex calendarista diventata ministro della Famiglia, una diciottenne di Napoli che tiene compagnia al presidente del Consiglio, una soubrette che veniva scarrozzata in auto blu per i palazzi del potere romano.
Come al solito non ci resta che chiederci dove sia Pasolini. Non ci interessa se la diciottenne napoletana che chiama “papi” il Presidente del Consiglio si limiti ad ascoltarlo mentre canta. Non cambia nulla. Noi sappiamo. Non c’e’ bisogno di [...]



O si cambia o si muore. L’Università italiana a 150 anni dalla pubblicazione dell’Origine delle Specie.

O si cambia o si muore. L’Università italiana a 150 anni dalla pubblicazione dell’Origine delle Specie.

di Rocco Polin • 11 apr 2009 • Italia, Politica

Lo stato dell’Università italiana è miserabile. Su questo direi che siamo tutti d’accordo. Un giovane italiano di belle speranze ha due possibili scelte: rimanere in Italia e laurearsi in un’Università di serie B (o più spesso serie C) o andare all’estero. Nel primo caso sceglie consapevolmente di rimanere a marcire nella periferia dell’Impero nel secondo caso presto o tardi si troverà a dover scegliere tra un esilio permanente e un [...]



Elezioni in Medio Oriente

Elezioni in Medio Oriente

di Rocco Polin • 11 feb 2009 • Mondo

Qualunque cosa si pensi dell’idea di esportare la democrazia con le bombe o della natura della “democrazia etnica” di Israele, il semplice fatto che in meno di due settimane  circa 7 milioni di irakeni e 2 milioni e mezzo di israeliani si siano liberamente recati alle urne è una buona notizia.
Del resto come diceva Giorgio Gaber “dopo anni di riflessione sulle molteplici possibilità che ha uno stato di organizzarsi sono [...]



Le divisioni arabe e il ruolo siriano. È Damasco sulla via della conversione?

Le divisioni arabe e il ruolo siriano. È Damasco sulla via della conversione?

di Rocco Polin • 29 gen 2009 • Mondo

Il 20 Gennaio i rappresentanti dei 22 paesi della Lega Araba si sono riuniti a Kuwait City per un summit che, nonostante dovesse occupasi essenzialmente di economia, ha finito inevitabilmente per vertere sulla guerra di Gaza e sui rapporti con Israele.
Il mondo arabo è diviso in due campi. Da una parte i “moderati” guidati da Arabia Saudita ed Egitto e dall’altra i “radicali” guidati dalla Siria con l’appoggio esterno dell’Iran [...]